Carburazione

La carburazione è il rapporto tra la benzina e l'aria che entrano miscelate dal carburatore nella camera di scoppio. Per avere un rendimento ottimale questo rapporto deve rientrare in percentuali prestabilite, a tutti i regimi del motore, ed a qualunque apertura del gas. Si usa comunemente parlare di miscela GRASSA o RICCA quando la quantità di benzina è eccessiva, i consumi sono elevati, il motore prende i giri a fatica, le candele sono nere, anche a quote relativamente basse (2000m) si notano vistosi vuoti nell'erogazione abbinati a fumo nero.

Continua a leggere

Vite aria

Come detto le viti aria o viti carburazione modificano il titolo aria benzina solo a basse aperture del gas ed al minimo. Di solito non vanno mai toccate o modificate in quanto tarate in maniera ottimale in origine. Possono essere toccate se la moto scoppietta eccessivamente in rilascio a causa di un clima molto freddo o un filtro aria più aperto. Svitandole (ruotandole in senso antiorario) si ottiene un aumento della benzina, quindi si "ingrassa" avvitandole viceversa si smagrisce la carburazione.

Continua a leggere

Getti del MAX

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

Tutto sui getti di massimo

Per agire sui getti bisogna rimuovere i carburatori dalla moto (purtroppo), operazione abbastanza laboriosa, fortuna raramente vanno puliti o sostituiti.
Anzitutto va smontato il serbatoio, e l’air box, si staccano i fili dell’acceleratore e si svitano i due comandi dell’arricchitore (starter) tenendolo inserito (leva dell'aria completamente tirata) per facilitare il lavoro

Continua a leggere

Membrane a depressione

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

Come controllare le valvole a depressione

Sono forse il "guaio" più grosso e purtroppo frequente che può capitare ai nostri carburatori. sono composte da un sottilissimo strato di gomma fissato alla valvola, con gli anni (più che con i chilometri) possono rovinarsi anche se solitamente non durano mai meno di una decina d'anni.

Continua a leggere

Membrane aftermarket

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

Si possono acquistate le membrane carburatore (diaphragm) sul sito www.motorradbay.de o www.nrp-carbs.co.uk (sul primo sono presenti anche dettagliate spiegazioni in italiano e vende anche su ebay chiave di ricerca "membran transalp") dove sono estremamente economiche in quanto vendute senza l'intero pistone.

Attenzione!! se la moto ha molti km (in genere oltre 100.000) e i pistoni fossero molto rovinati (graffi e perdita completa dello strato nero autolubrificante) non conviene cambiare le sole membrane, meglio cambiare tutto o meglio ancora reperire un altro carburatore usato in buone condizioni.

Continua a leggere

Arricchitore-starter

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

come funziona e che problemi può dare lo starter

Azionando l'arricchitore o starter si aumenta la quantità di benzina che permette al motore freddo di avviarsi e girare regolarmente per i primi attimi. Tranne sui primissimi modelli (fino al 1995) dove va usato con più frequenza su tutti gli altri Transalp in genere viene usato pochissimo perché la moto si avvia benissimo anche senza e dopo poco tiene il minimo. Solo quando fa molto freddo o la moto è ferma da molto tempo può essere utile utilizzarlo. La leva ha due posizioni, la prima permette di non far spegnere la moto appena avviata, la seconda invece serve per l’avviamento nelle condizioni più critiche, quando fa veramente molto freddo. Si tira completamente l'aria non si tocca il gas e si fa l'avviamento, dopo quelche secondo si mette la leva sulla prima posizione e dopo poco si chiude completamente l’aria, se serve tenendo il motore leggermente accelerato fin che non tiene il minimo. Insistere inutilmente con lo starter, lasciare per minuti la moto ferma con lo starter inserito non serve a nulla se non a imbrattare le candele, meglio partire a velocità moderata per scaldare gradualmente il motore (che ricordo ha un efficente valvola termostatica che blocca il raffreddamente fion che non è in temperatura).

Continua a leggere

Allineamento carburatori

Difficoltà: medio
Attrezzatura: in dotazione
Attrezzatura speciale: due vacuometri, un lungo cacciavite a taglio

Come sincronizzare i carburatori

Se pur molto precisi, periodicamente i due carburatori vanno allineati, in pratica bisogna far si che aprano entrambi della stessa identica quantità. Per farlo si misura la pressione negativa che si crea nei condotti di aspirazione. Per il massimo della precisione di solito si fa dopo aver regolato il gioco valvole.

Continua a leggere

Valvola cut-off

Difficoltà: facile
Attrezzatura: di base

Come controllarla

Se la moto fa forti scoppietti in rilascio bisogna verificarle.
Si trovano lateralmente nei carburatori e ci si arriva anche senza smontare nulla, anche se è più comodo lavorare senza le carene.

Continua a leggere

Galleggiante

Difficoltà: medio
Attrezzatura: di base

Come verificare il livello del galleggiante

Capita molto raramente di dover verificare il livello dei galleggianti, se però si revisiona un carburatore datato vale sicuramente la pena fare il controllo.

Continua a leggere

Filtri secondari

Difficoltà: facile
Attrezzatura: in dotazione

Questi filtri montati solo sui modelli dal 1996 in poi servono per alimentare le valvole a depressione dei nuovi carburatori. Si trovano fissati sul 600 dietro i due radiatori e sul 650 è uno solo posto nella parte posteriore della scatola filtro e congiunti ai carburatori con un grosso tubo in gomma. Sono composti da semplici feltrini in spugna, non richiedono particolari controlli tranne una saltuaria pulizia se si fa molto fuoristrada e soprattutto su mezzi con oltre 10 anni una controllata che siano integri e in buone condizioni, spesso il tempo logora questa spugna col rischio che entri polvere e sporchi le valvole a depressione.

Continua a leggere

Altri articoli...

  • 1
  • 2