Batteria

Problemi di carica batteria e guasti al regolatore di tensione

La Transalp ha pochi problemi di batteria, spesso anche dopo mesi di inutilizzo si avvia senza problemi e le batterie hanno una buona durata, in particolare sui modelli 650 che monta una pregiatissima batteria sigillata al gel. I modelli 600 invece montano una classicissima al piombo con elettrolito liquido da rabboccare periodicamente con acqua distillata. Se vuoi conoscere i tipi di batterie alternative e capire quele sia più adatta al tuo utilizzo vistita l'apposita sezione.

Precauzioni:

  • Durante lunghi inutilizzi la batteria va scollegata e ricaricata periodicamente. Come detto esistono anche in commercio appositi apparecchi che collegati costantemente alla batteria la tengono sempre efficiente (per il 650 deve essere specifico per batterie al gel).
  • Per i modelli 600 il liquido dell’elettrolito va controllato periodicamente, in particolare in estate e quando si fanno lunghe percorrenze, aggiungendo se serve acqua distillata. Una batteria con poco liquido si danneggia.
  • I morsetti della batteria vanno periodicamente controllati puliti, serrati saldamente e ricoperti con del grasso di vaselina, solo così si prevengono problemi anche gravi.
  • La ricarica deve sempre essere lenta (1.2 ampere per 12 ore). Attenzione soprattutto a quelle al Gel del 650 se caricate con un caricabatteria troppo potente si danneggiano irreparabilmente.
  • Sui modelli 600 la batterie contiene acido, attenzione alle mani e agli indumenti e alle parti metalliche e verniciate, attenzione anche alla apposito beccuccio di sfiato (sul lato batteria), va sempre collegato alla cannetta che porta eventuali fuoriuscite di liquido, sotto il motore lontano da parti da danneggiare.
  • Verificate in occasione della sostituzione batteria anche lo stato di ricarica del regolatore di tensione (di seguito) in particolare per i modelli degli anni 1997-1999.

Problemi

Batteria scarica:

  • dopo un lungo inutilizzo:
    Va ricaricata, vanno puliti i moretti e se serve rabboccato l’elettrolito. Se non si raggiunge la piena efficienza va sostituita.
    L’utilizzo di cavetti deve limitarsi alla partenza di emergenza (ma a quel punto se la batteria non è a zero meglio una bella spinta) e se collegati alla batteria di un auto, il motore dell’auto va tenuto rigorosamente spento e i cavetti scollegati non appena la moto si accende.
  • dopo anni di onorato servizio:
    Inutile accanirsi, va cambiata. Una batteria scarsa oltre a non assicurarci la giusta affidabilità mette in affanno l'impianto elettrico, in particolare il regolatore di tensione.
  • frequentemente:
    anche, se la batteria è recente, se capita anche dopo che si è usata da poco la moto e/o con batteria recente: 
    - anzitutto controllate bene i morsetti.
    - se monti antifurti o altre diavolerie elettroniche prova a scollegarli.
    - se tutto sembra ok, probabilmente si tratta del regolatore di tensione, vedi il paragrafo successivo.

Batteria che consuma acqua

  • Solitamente abbinato ad una scarsissima durata della batteria.Quasi certamente si tratta del regolatore di tensione che ricarica a una tensione troppo alta. Nei casi peggiori, sui modelli 600, quando si raggiungono tensioni eccessive (sopra i 16-17V) si sente anche una puzza di marcio (zolfo) proveniente dal tubo di sfiato della batteria posto sotto il motore.

Problemi al regolatore di tensione

È un problema classico dei modelli degli anni 1997-1999 e in genere di tutti i 600 con molti km, è invece molto affidabile nei modelli 650. 
Se la batteria è spesso inefficiente e non hai riscontrato nessuno dei casi sopraindicati, probabilmente la tua batteria non viene ricaricata correttamente, o viene caricata a una tensione troppo alta (con consumi di elettrolito, frequenti bruciature di lampadine, fusibili ecc.) o troppo bassa con avviamenti difficili luci fioche e in qualche caso spegnimenti del motore al minimo. 
Recati da un buon elettrauto per i controlli necessari o se disponi di un tester verifica le tensioni di ricarica che devono essere (a motore acceso nelle varie condizioni di funzionamento) comprese tra i circa 13V e i 14.5V. 
Per approfondire questo delicato controllo vai nella apposita sezione.

  • Ultimo aggiornamento il .
  • Visite: 44338