Consumi alti

N.B.: se la moto presenta altri problemi, quali irregolatrità nell'erogazione ecc. risolvete prima quelli consultando le apposite sezioni, nove su 10 che si risolve anche il problema dei consumi.

Stabilire se una moto consumi troppo non è sempre facile, perché i consumi variano con un infinità di parametri. Fare confronti con altre moto é ancora più difficile, stile di guida, percorsi, condizioni della moto, metodo di misurazione e tolleranza strumenti incidono pesantemente sui consumi e sulla loro misura.

Nonostante questo è  buona regola tenerli verificati, magari non o non solo rispetto ad altri ma rispetto a noi stessi, perché un eventuale aumento é indice di cattivo funzionamento. Il modo più semplice e immediato è rifornenire sempre la stessa quantità di benzina (es. 10 litri) azzerare il parziale ogni volta che va in riserva (per 600) o ogni volta che ci si rifornisce (per gli altri modelli), in questo modo facendo la media nei due-tre rifornimenti si riesce a stabilire quale sia il consumo con un margine di errore ridotto (io con la 600 lo faccio per abitudine 10 litri e ho visto che nell'uso quotidiano sul medesimo percorso sgarro di pochissimo percorrendo più o meno sempre gli stessi chilometri).
Oppure se si vuole essere più scientifici basta fare il pieno consumarlo e poi rifare lo stesso pieno cercando di portarlo al medesimo livello. Anche in questo caso si dividono i km percorsi per i litri immessi e ne esce il consumo, se si fa questo lavoro su almeno un paio di pieni si risuce anche l'errore derivante dal livello di benzina immessa che ovviamente non può mai essere identico.

Se però la moto è stata presa da poco o se si fanno percorsi sempre differenti è decisamente difficile capire se la moto consuma troppo, si può solo cercare di farsi un idea in base all'uso ed al tipo di strada.

Anzitutto, la transalp è una moto assetata? Anche qui difficile dare una risposta sui vari forum leggerete tutto ed il contrario di tutto.. la risposta non può che essere: "dipende". La Transalp 600 è sempre stata considerata una moto parca, in particolare su percorsi extraurbani i 20Km/l, con un minimo di accortezza, sono alla portata di chiunque, ma molte moto più recenti con efficaci sistemi di iniezione, consumano talmente poco che a volte e in determinate condizioni anche i consumi del 600 possono apparire elevati. La 650 è invece notoriamente più assetata, soprattutto rispetto alla modesta potenza erogata. Questo ha una motivazione tecnica ben precisa, infatti per rientrare nelle normative Euro1 prima e Euro2 dopo, senza ricorrere all'iniezione elettronica, Honda ha tenuto carburazioni grasse che emettono poco ossido di Azoto NOX (che solo un buon sistema di iniezione con catalizzatore riducente permetterebbe di riportare entro le normative) ma molti incombusti e Ossido di carbonio (CO) più facile da "trattare" trasformandolo in Anidride carbonica (Co2) semplicemente iniettando nello scarico aria fresca (sistema PAIR), aria che nel cosidetto "padellozzo" o impropriamente catalizzatore (visto che non è un catalizzatore vero) completa la combustione (si, purtroppo una parte della benzina che metti non viene bruciata nel motore per produrre energia ma nello scarico). Questa semplice soluzione ha portato ad un considerevole aumento dei consumi rispetto al 600 (soprattutto in città e nella guida "allegra") nonostante la rapportatura più lunga ed a grossi problemi in quota, spesso già a 2000m si notano i classici sintomi di una moto carburata eccessivamente grassa, notevole calo di potenza, vistosi vuoti in accelerazione e una certa fumosità.
La 700 invece ha finalmente l'iniezione elettronica e un vero catalizzatore (trivalente) con sonda labda, però, vuoi per l'incremento di potenza, vuoi perché un motore di vecchia progettazione non basta mettere l'inezione per portarlo a livelli di efficienza delle concorrenti più moderne, i consumi se pur migliorati rispetto al 650, si attestano nella media di quelli dei più datati 600. Dalle prove delle riviste di settore su tre modelli più significativi leggevamo questi dati:

Naturalmente non sono valori assoluti ma dati misurati da un tester durante dalle prove. Possono considerarsi valori indicativi da prendere come riferimento massimo, perche dovrebbero essere tranquillamente raggiunti e in molti casi anche superati (es. i valori registrati in città sono veramente bassi chiunque può fare di meglio) da una moto in buone condizioni e di pari caratteristiche (solo guidatore senza bagagli).

Quindi vediamo invece cosa incide negativamente sui consumi, cosa potrebbe farvi scendere sotto questi valori senza che la moto abbia problemi:

  • Il polso: la manetta: più si usa il gas più i consumi aumentano. Marce lunghe e velocità contenute aiutano sempre a contenere i consumi.
  • Carico: due persone (magari pure pesantucce) aumentano l'energia richiesta al motore quindi i consumi.
  • I bagagli: due enormi borse laterali un baulettone con magari sopra altra roba fanno aumentare in modo esponenziale i consumi.
  • Autostrada: come avrete visto dai dati sopra la 600 è quella che soffre più l'autostrada (il motivo lo vediamo poi dopo) se poi ci mettiamo anche i bagagli di cui sopra e magari una velocità oltre codice è facile avere consumi molto elevati (e non solo col 600).
  • Il percorso: una strada pianeggiante e scorrevole non è paragonabile a una cittadina o peggio a un percorso off road montano.

Visto questo vi sarete fatti un idea più precisa se davvero la vostra moto consuma troppa benzina, o se comunque volete migliorare i consumi, ci sono dei piccoli accorgimenti e modifiche da fare. Assicuratevi sempre siano permesse dalla leggislazione del vostro paese.

POSSIBILI CAUSE/MIGLIORIE

Transalp 600: Se la vostra moto consuma troppo verificate:

  1. Che il filtro aria sia pulito e di buona qualità e soprattutto di non aver montato uno dei filtri aria difettosi.
  2. Che le candele (tutte e 4! per i 600-650) siano recenti, della sigla corretta ed in buono stato.
  3. Per i modelli 89-95 di non aver problemi di centraline.
  4. Che le membrane a depressione dei carburatori non siano rotte (ma avresti anche altri problemi che come scritto a inizio pagina vanno risolti PRIMA).
  5. Se tutto è ok ma vuoi migliorare i consumi puoi:
    - Se il tuo problema è l'autostrada (punto debole del 600) puoi montare un pignone da 16 denti, riduce i giri motore e consente minori consumi.
    - Filti aria più aperti tipo K&N non giovano granché sul 600 mentre i filtro in spugna autocostruito pare li migliori di qualcosina.

Transalp 650: Il più soggetto a questo problema.

  1. Come per il modello precendente verifica che filtro aria e cadele siano in ordine.
  2. Se la moto funziona bene difficile ci siano altri problemi, probabilmente rientra tutto nella norma e la rapportata è già piuttosto lunga (ottima in autostrada, moltp meno in fuoristrada) per effetto di un diverso rapporto degli ingranaggi interni, quindi non si può montare il pignone da 16 (che potrebbe persino essere controproducente) ma puoi, in ordine di semplicità ed effetti positivi:
    - Montare un filtro K&N, migliora sensibilmente sia i consumi che l'erogazione è lavabile e dura in eterno, da fare il prima possibile sui 650.
    - Eliminare il padellozzo, velocizza i gas e migliora la combustione.
    - Ridurre i getti del massimo, questa è una soluzione drastica ma efficace.
    Qualcuno consiglia anche di rimuovere il sistema PAIR per migliorare prestazioni e consumi. Infatti il sistema Pair immette aria fresca dalla scatola filtro verso lo scarico per creare una seconda ossidazione dei gas di scarico. Su questo tema i pareri sono discordanti, qualcuno dice che il motore trae grossi giovamenti altri non notano grosse differenze. A logica tutta l'aria in più disponibile per i carburatori porta vantaggi su una moto carburata grassa come il 650, ma il passaggio é talmente piccolo che é difficile capire come possa portare così grosse differenze. In ogni caso se volete provare (tenete ovviamente presente che dopo la moto non é più in regola con l'omologazione e non può circolare su strada) qui ci sono le istruzioni dell'amico Manuel per un lavoro a regola d'arte, fateci sapere la vostra esperienza. Naturalmente é anche possibile fare un lavoro più semplice chiudendo i solo passaggio aria dalla scatola filtro.
    Altra possibile miglioria consiste nell'eliminare completamente il tubo in gomma dell'air box da dove viene aspirata l'aria, anche questo può portare vantaggi favorendo il flusso di aria al motore, provare é semplice e reversibile, valutate voi eventuali pro e contro (in teoria il tubo serve per "accordare" la scatola filtro con le onde di pressione del motore e avere un erogazione pulita a tutti i regimi).

Transalp 700: Il meno sensibile come consumi a modifiche e anomalie, ha un sistema di iniezione "closed loop" che analizza i gas di scarico e in caso di carburazione grassa adegua istanteneamente, probabilmente anche con filtro sporco i consumi non crescono, magari però un controllo/sostituzione delle due candele potrebbe giovare. Anche per questa variare i rapporti finali non è utile in quanto già rapportata piuttosto lunga.

  • Ultimo aggiornamento il .
  • Visite: 32492