Sostituzione antigelo

Difficoltà: facile
Attrezzatura: in dotazione

Come sostituire l'antigelo

Attrezzi necessari:

  • cacciaviti a croce.
  • chiave fissa da 10.
  • un imbuto.
  • circa 2 litri di anticongelante pronto all'uso, per l'uso in motori d'alluminio o 1 litro se puro, da diluire al 50% (con acqua distillata). Ve ne sono di vari tipi ma è meglio utilizzare quelli meno corrosivi riconoscibili dal colore rosso, ormai diffusi anche per le auto e acquistabili da tutti i ricambisti e in molti supermercati. Attenzione alla concentrazione, seguite scrupolosamente le istruzioni dle produttore e se puro diluirlo come prescritto, usare concentrazioni troppo elevate danneggia le parti in gomma, viceversa concentrazioni basse non proteggono dal gelo ma soprattutto abbassano il punto di ebollizione.

N.b. il livello nel vaso di espansione va verificato alla normale temperatura di esercizio, non a freddo dove risulta più basso. Per eventuali problemi consulta l'apposita sezione.

Passi da seguire:

  1. Rimuovi la carena di destra e la paratia nera sopra il radiatore

  2. Rimuovi il paramotore

  3. Apri il tappo del radiatore di destra. ATTENTO! Non aprire il tappo del radiatore quando il liquido è caldo! Il sistema è sotto pressione, quindi il liquido puo' fuoriuscire e scottarti.

  4. Apri la vite di scarico del liquido. È la piu' bassa vite sulla sinistra della pompa.
    La pompa si trova sulla sinistra del motore sotto il coperchio dell'alternatore.
    Ricordati di posizionare un contenitore adatto per raccogliere l’antigelo e smaltiscilo presso un centro autorizzato.

    immagine
  5. Ora devi svuotare il vaso di espansione che è quel serbatoio bianco col tappo nero che vada sul lato sinistro tra il cilindro posteriore ed il telaio.
    Puoi allentare le viti di fissaggio e inclinarlo, oppure infilarci a fondo una cannetta che scenda fino al contenitore posto a terra e soffia nel serbatoio (magari inserendo un'altra corta cannetta) chiudendo con le dita l'eventuale spazio lasciato libero dalle cannette, altrimenti il serbatoio non va in pressione.

    immagine

    La pressione che crei all'interno del vaso di espansione avvierà la fuoriuscita del liquido e il serbatoio si vuoterà completamente.

  6. Ora riavvita la vite di scarico dopo aver controllato che non sia corrosa dal liquido (capita spesso) se lo fosse sostituiscila meglio con una in acciaio inox (se non la trovi inox che sia rigorosamente zincata e di buona qualità), controlla anche che la guarnizione in rame sia in buone condizioni.

  7. Riempi con il nuovo liquido il radiatore di destra, fino a che il livello raggiunge il bordo. Chiudi il tappo… il circuito principale è ok.

    immagine
  8. Una piccola parte di liquido probabilmente avra' raggiunto il serbatoio d'espansione, usando l’imbuto, aggiungine un po’ fino al livello minimo (low).

    immagine

     

  9. Ora, se hai fatto un buon lavoro, avrai usato dai 1.7 ai 2 litri di liquido (in ogni caso NON introdurre più di 2 litri), se te ne é avanzato molto probabilmente sono rimasti dei vuoti o non hai vuotato completamente l’impianto.

    Avvia il motore e portalo in temperatura tenendo sotto controllo l'indicatore, quasi certamente il livello nel vaso di espansione, si sarà alzato attorno al massimo, se così non fosse aggiungi fino al livello massimo.

    Se hai dubbi sulla quantità introdotta o se il livello nel vaso di espansione si è abbassato molto, aspetta si raffreddi (il giorno dopo), apri il tappo sul radiatore (non farlo a motore caldo) e aggiungi liquido, se ne entra poco, era tutto ok, se ne entra molto hai colmato i vuoti, chiudi il tappo e ripeti questa fase.

N.B. Se il liquido che si scarica è di un inequivocabile color ruggine, con sporco e depositi, molto probabilmente i raccordi con i cilindri sono ossidati all’interno e vanno sostituiti prima che si forino, sono i due tubi curvati e cromati visibili nel cerchio rosso dell’ultima foto. E’ un operazione semplice, molto meno la sostituzione/controllo di quelli più corti posti sopra le testate che fortunatamente pare si ossidino molto meno.
Succede in particolare su moto molto vecchie o molto sfruttate, in questi casi prima di mettere il nuovo antigelo è opportuno fare un paio di lavaggi riempiendo il circuito con acqua.

Figure scansite da "Reparaturanleitung Honda XL600V" by Bucheli Verlag, Zug/CH

Note sui liquidi di Francesco TA91

Qualche giorno fa, con i consigli della Lissta ho valutato le caratteristiche dei liquidi per circuiti sigillati, dal punto di vista della qualità e delle prestazioni ma con un occhio alla convenienza.
Alla fine delle mie "ricerche", dei vari prodotti vi segnalo un prodotto che mi sembra molto valido:
AL-SA, Permaflu Rosso - Specifico per motori in alluminio.
Distribuito da Mitam (comprato al centro comm. Fiordaliso di Rozzano - MI, costo € 3 per un litro). Innanzitutto, a differenza di altre marche più conosciute, sono indicate con cura le caratteristiche prestazionali in virtù della composizione e sono riportati i risultati del test di corrosione su alluminio (metodo ASTM D1384:
risultato 0.3 su max ASTM D3306 di 30). Il liquido, come altri inibitori di corrosione specifici per alluminio (es. Arexons for Bike), è di colore rosso. Diluito al 50% funziona fino a -20, puro - 40.
Spero che l'informazione vi sia utile, tenendo presente che per 2 litri del classico Castrol si spendono 17-18€ !

 

  • Ultimo aggiornamento il .
  • Visite: 51588